News

COME SCEGLIERE UN ECOSCANDAGLIO

Come scegliere l'ecoscandaglio più adatto per le nostre uscite di pesca? Chiediamolo a Stefano Adami!

COME SCEGLIERE UN ECOSCANDAGLIO

Abbiamo chiesto a Stefano Adami, Brand Ambassador di Lowrance e Simrad, di darci qualche dritta sulla scelta di un ecoscandaglio, e di spiegarci anche bene il suo funzionamento.

Ecco cosa ne ci ha raccontato!

Che cos'è un ecoscandaglio?

E' uno strumento che tramite delle onde sonoreinviate verso il fondo di un lagoo del mare, riesce a captare e a misurare le distanze. Con un'onda sonora che rimbalza sul fondo e ritorna indietrova a riscrivere graficamente,in due dimensioni, o in tre dimensioni in alcuni casi,tutto quello che noi abbiamo sotto la barca.

E' molto importante ovviamente per la pescaed è uno strumento del quale non si puòveramente fare a meno, una volta c'erano anche molti più pesci, adesso che ce ne sono meno la ricercasoprattutto degli spot quindile zone di alga, le zone di rocciale zone di sabbia, le zone di fangosono veramente essenziali per pescare al meglio. 

Come scegliere un ecoscandaglio?

Innanzitutto dobbiamo vederequal è il nostro budgetper l'acquisto dell'ecoscandaglio epoi quanti giorni l'anno andiamo a pescare,più andremo a pescarepiù sarà il caso di investirein un ecoscandaglio. Importante è anchequale tipo di imbarcazione,perchè alcune barche dislocantinon saranno molto compatibilicon i trasduttori di poppaquindi dovremmo scegliere un ecoscandaglioche supporti anche dei trasduttori passantiinsomma, è un discorso parecchio ampioma il tipo di imbarcazioneè molto importante.

Da non sottovalutaree poi, che tipo di pesca facciamoperchè se peschiamo in acqua dolcepossiamo accontentarci di qualcosinache magari abbia un'uscita un po' meno potente, sepeschiamo in acqua di mare, magari in alto adriatico,abbiamo la necessità e la possibilitàdi pescare in meno acquae quindi non abbiamo bisogno di andarea cercare un top di gammao comunque uno strumento che facciauscire molta potenza. Se invece peschiamo in mareparecchio profondodovremo piano pianosalire sempre più di gamma.

Il tipo di ecoscandaglio varia in base al tipo di pesca?

La cosa importante è sceglierela sonda giusta da abbinareall'escoscandaglio,a seconda del tipo di pesca. Spesso avremo bisogno,lavorando in poca acqua,di una sonda con un cono molto ampio,magari prediligeremo una sondacon un cono un po' più strettose dovremo andare un pochino più in profonditàquindi la scelta va a ricadere soprattutto sulla sonda.

Quale ecoscandaglio usi? Quale consigli?

Ho qui con me un HDS LIVE 12 pollici che in questo momento è un prodotto completissimo,lavora sia le cartografie che gli ecoscandagli,ha all'interno tutta una partedi side scan e down scanningquindi down imaging e side imagingè compatibile con i radar e ha la possibilità di avere un'entrata video. 

Gestisce anche autopiloti.diciamo che l'unica cosa che non fae per questo si sta attrezzando Lowranceè il caffè!

Per vedere il video di Stefano Adami, vai sul nostro profilo Youtube!!

Youtube/Adami

Iscriviti alla newsletter

Letta l'informativa comunicatami, dichiaro la seguente volontà circa il trattamento dati per autonome finalità di marketing diretto da parte di terzi partner di IEG (finalità 4 dell'informativa)

Event partner

    PARTNERS

    I Feel Slovenia

    I Feel Slovenia

    TTG Italia

    TTG Italia

    TTG Italia

    SUPPORTED BY

    Patrocinio Regione del Veneto

    Patrocinio Regione del Veneto

    © ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA© All rights reserved - Via Emilia 155, 47921 Rimini - CF/PI 00139440408 - Registro Imprese: Rimini P.I e n. Reg. Imprese 00139440408 - Capitale Sociale € 52.214.897 i.v.
    Il tuo browser non è aggiornato!

    Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

    ×