#FISHANDTIPS: LA PESCA A FONDO

Oggi approfondiamo la tecnica della pesca a fondo, che viene utilizzata per catturare i pesci che si cibano sul fondo, come le carpe, le tinche, i pesci gatto e le anguille ecc…

#FISHANDTIPS: LA PESCA A FONDO

Yuki Ito, fondatore del marchio Megabass e personalità influente nel mondo della pesca internazionale, intervistato da noi durante Pescare Show 2019, alla domanda: “ di quale dei tuoi prodotti sei più soddisfatto?” risponde senza dubbio: dell’esca Deep X200 per la pesca a fondo.

Guarda la video intervista di Yuki ito!

La pesca a fondo è una delle tecniche di pesca più antiche, molto apprezzata dai pescatori, tanto che con il tempo si sono sviluppate delle varianti specifiche, come il carpfishing, una tecnica specifica per la carpa, o al surfcasting, sempre a fondo ma che si effettua dalla spiaggia.

La tecnica della pesca a fondo si pratica senza galleggiante e consiste nel portare il terminale sul fondo, ad una distanza dalla riva in genere inferiore ai 100 m. Questa tecnica viene scelta quando si devono raggiungere le grosse buche dove si nascondono i pesci più grandi, ma anche per ovviare al problema della poca profondità a cui si può far arrivare l’esca con i galleggianti, soprattutto in acque con della corrente.

L’ATTREZZATURA PER LA PESCA A FONDO

La canna da pesca che si usa per la pesca a fondo deve essere robusta, come una bolognese, spesso viene utilizzata quella del carp fishing, in grado di sostenere pesci che possono raggiungere dimensioni notevoli, eventualmente anche una canna da surfcasting leggero può andare bene.

Il mulinello, che deve essere robusto con frizione progressiva, per tenere molto filo e resistere al peso e alle sollecitazioni di un pesce che (si spera!) potrebbe essere notevolmente grosso.

Accessori come il filo, (monofilo), meglio se di buon nylon, ami robusti, girelle con moschettone robusto, piombi  a oliva, a sfera, a goccia o a saponetta.

La pesca a fondo è una tecnica praticabile in quasi tutti i luoghi di pesca, si può pescare a fondo in fiumi, laghi ed in mare. Uno dei luoghi poco indicati alla pesca a fondo sono per esempio ruscelli e torrenti dove la quantità di acqua è poca e la corrente sia eccessiva. Si può praticare la pesca a fondo al mare, ma anche nei laghetti, canali e fossati. Questa tecnica richiede pazienza e costanza, anche se regala diverse soddisfazioni ed è una delle più rilassanti.

Ultimo consiglio: Attenzione a non incagliare spesso il piombo e gli ami sul fondale, meglio preparare in anticipo e portare con sé sul luogo di pesca diversi finali, evitando di perdere tempo finché si pesca.

 

 

Iscriviti alla newsletter

Letta l'informativa comunicatami, dichiaro la seguente volontà circa il trattamento dati per autonome finalità di marketing diretto da parte di terzi partner di IEG (finalità 4 dell'informativa)

Event partner

    PARTNERS

    I Feel Slovenia

    I Feel Slovenia

    TTG Italia

    TTG Italia

    TTG Italia

    SUPPORTED BY

    Patrocinio Regione del Veneto

    Patrocinio Regione del Veneto

    © ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA© All rights reserved - Via Emilia 155, 47921 Rimini - CF/PI 00139440408 - Registro Imprese: Rimini P.I e n. Reg. Imprese 00139440408 - Capitale Sociale € 52.214.897 i.v.
    Il tuo browser non è aggiornato!

    Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

    ×